Cerca nel sito
 
Sabato 01 Novembre 2014 09:41
GLOSSARIO
I MIEI DIRITTI IN...
TESSE
ESOPO
ARCHIVIO   
APPROFONDIMENTI
GIURISPRUDENZA
LEGISLAZIONE
DOCUMENTI
NUMERI
PUBBLICAZIONI
OPPORTUNITÀ
COLLEGAMENTI
CHI SIAMO
  •  
  •  
    User ID
    Password
       
    Nuovo Utente?
    Password dimenticata
  •  
      homepage

    Arriva la quattordicesima mensilità, anche per le pensioni in convenzione internazionale

    Facendo seguito all'accordo tra Governo e Sindacati del luglio scorso, circa 3.500.000 di pensionati cosiddetti "a basso reddito" riceveranno nei prossimi giorni una somma aggiuntiva annua non tassata (la cosiddetta “quattrordicesima”), commisurata al numero degli anni di contributi versati.

     

    Tale somma, che sarà versata insieme al rateo della pensione (ad ottobre per i pensionati INPS, a novembre per le pensioni Inpdap), spetterà a tutti i beneficiari di una pensione italiana, anche se residenti all’estero, a condizione che:

    -        abbiano compiuto i 64 anni di età,

    -        abbiano un reddito pensionistico personale inferiore a una volta e mezza il trattamento minimo di pensione (8.504,73 euro nel 2007).

     

    La somma aggiuntiva sarà pari a:

     

    Scaglioni di anzianità contributiva

    Somma aggiuntiva annua in euro

    Pensione da lavoro dipendente

    Pensione da lavoro autonomo

    2007

    dal 2008

    fino a 15 anni

    fino a 18 anni

    262

    336

    oltre 15 fino a 25 anni

    oltre 18 fino a 28 anni

    327

    420

    oltre 25 anni

    oltre 28 anni

    392

    504

     

    Per i titolari di più pensioni verrà presa in considerazione la somma delle anzianità contributive relative alle sole pensioni dirette. Per i titolari di pensioni in convenzione internazionale o di pensione estera verranno presi in considerazione i soli contributi italiani relativi al pro-rata o alla pensione a carico di Enti previdenziali italiani.

    Per i titolari esclusivamente di pensione ai superstiti ( la cosiddetta pensione di reversibilità ), verrà presa in considerazione l’anzianità contributiva originaria, ridotta nell’aliquota di reversibilità che è stata applicata al/alla titolare attuale.

     

    Circa 3 milioni di pensionati e pensionate a carico dell’Inps, compresi i pensionati residenti all’estero, riceveranno la somma aggiuntiva insieme al rateo di pensione del mese di ottobre 2007. Si tratta di titolari di pensione che hanno più di 75 anni di età o che hanno presentato almeno una dichiarazione reddituale dall’anno 2000 ad oggi. Essi riceveranno dall’Inps una lettera con l’indicazione dell’ammontare della somma aggiuntiva a cui hanno diritto.

     

    Altri 500.000 pensionati circa riceveranno una comunicazione con la quale verranno invitati a compilare una dichiarazione attestante che il reddito 2007 non sarà presumibilmente superiore a € 8.504,73, comprensivo dell’importo della o delle pensioni, e, in forma analitica, i redditi conseguiti nel 2006.

     

    Informazioni più dettagliate e personalizzate possono essere ottenute presso gli uffici del Patronato INCA, in Italia e nel Mondo.

     

    (settembre 2007)

     

     
     

     
    Rue de la Loi 26/20 - 1040 Bruxelles Tel. +32 2 2335432
     

    Copyright © 2005 www.osservatorioinca.org - Tutti i diritti riservati - powered by creasiti.com mappa del sito